I Partner

Il Programma Responsible Care®
Responsible Care® è il Programma volontario dell’Industria Chimica mondiale, con il quale le Imprese, attraverso le Federazioni e le Associazioni Chimiche Nazionali, si impegnano a realizzare valori e comportamenti di eccellenza, nelle aree della sicurezza, della salute e dell’ambiente, in modo da contribuire allo sviluppo sostenibile del pianeta.

Il Programma Responsible Care® è adottato in Italia da 164 imprese associate a Federchimica, di grande, media e piccola dimensione.

Maggiori informazioni

Il Servizio Emergenze Trasporti (S.E.T.)
Il S.E.T., Servizio Emergenze Trasporti, è un Programma Volontario istituito da Federchimica, nel 1998 con lo scopo di supportare i Vigili del Fuoco e le altre pubbliche autorità in caso di emergenza nel trasporto su strada, per ferrovia, via mare, e nella distribuzione dei prodotti chimici, attraverso 4 livelli di intervento:

Livello 1:informazione sui prodotti chimici coinvolti durante l'emergenza nel trasporto;
Livello 2: supporto telefonico di un tecnico qualificato  o mobilitazione sul luogo dell'incidente;
Livello 3: mobilitazione di una squadra di emergenza sul luogo dell'incidente;
Livello 4: informazione sanitaria sui prodotti chimici.

Maggiori informazioni

SusChem Italy
SusChem Italy è la Piattaforma Tecnologica Nazionale il cui scopo è integrare maggiormente scienza, industria, finanza, management e istituzioni ed orientarli verso la chimica sostenibile aumentando le relative attività di R&S in Italia.

  • SusChem Italy informa, crea contatti, genera progetti di R&S, produce documenti tecnico-scientifici, pianifica eventi (i "Workshops SusChem Italy" e la "Conferenza Nazionale sulla Chimica Sostenibile");
  • SusChem Italy è composta da imprese chimiche, imprese manifatturiere, istituti di ricerca pubblica, altre istituzioni pubbliche (soggetti aderenti) e collabora con altre piattaforme tecnologiche o altre organizzazioni dedicate allo sviluppo sostenibile (partner);
  • SusChem Italy coopera con le Piattaforme SusChem degli altri Paesi Europei e con il "Network SusChem" (www.suschem.org).

Maggiori informazioni